Excite

Youtube, donazioni in arrivo: ecco come funziona il tasto “Support”

Siete appassionati di un determinato youtuber, una di quelle persone che fanno video su YouTube, e volete sostenerlo economicamente? Google ha introdotto un nuovo sistema di donazioni che permetteranno, a chiunque voglia, di inviare somme di denaro ai canali preferiti tramite il proprio smartphone Android. Ma come funziona questa novità? Quali i costi del servizio?

Come scaricare video da YouTube

Tutti ormai ben sappiamo che quella dello youtuber può diventare una vera e propria professione: attraverso le visualizzazioni dei video e delle pubblicità a esso collegate ogni canale va a guadagnare una determinata percentuale. Cifre più o meno grandi che, però, a volte non sono sufficienti per seguire i progetti personali, promuovere il canale e permettere una programmazione regolare. Google, dunque, ha deciso di andare a introdurre un nuovo sistema cosiddetto di fan funding con cui, ognuno può, in modo molto semplice, decidere di versare una qualsiasi somma a sostegno di chi segue con più interesse.

Come cancellare la cronologia di YouTube

Il servizio, al momento attivo solo in quattro paesi, Stati Uniti, Australia, Messico e Giappone, è molto semplice e sarà disponibile esclusivamente per quegli utenti che hanno deciso di ricevere le donazioni, tramite le impostazione del proprio account. In questo caso, passando con il mouse nella parte in alto a sinistra di un qualsiasi suo video ci apparirà il tasto “Support” con cui, poi, verremo indirizzati verso un modulo di pagamento. Potremo scegliere se donare un dollaro, 5 dollari o una cifra a nostro piacimento che ci verrà direttamente scalata dal nostro Google Wallet, il portafoglio virtuale con cui paghiamo anche le app Android.

Ma che cosa guadagna big G da tutto questo? Ovviamente le commissioni per il pagamento che, negli USA, sono pari a 21 centesimi fissi più il 5% del totale (su una donazione di 10 dollari, quindi, circa 70 centesimi andranno nelle casse di Mountain View. YouTube, dopo questa prima fase di prova, estenderà le donazioni anche ad altri paesi, sia in versione mobile che in versione desktop: chissà quando (e se) raggiungerà l'Italia?

mobile.excite.it fa parte del Canale Blogo Tecnologia - Excite Network Copyright ©1995 - 2017