Excite

WhatsApp lancia la sua SIM in Germania, ecco come funziona

WhatsApp continua imperterrita la sua espansione e, dopo l'annuncio dell'arrivo, sempre più imminente, delle chiamate vocali, in Germania presenta la sua SIM: un esperimento che, se avrà successo, potrebbe anche espandersi in altri paesi.

La scheda è realizzata grazie alla partnership dell'app di Mark Zuckerberg e di E-Plus, gestore di telefonia mobile tedesco: venduta a un costo di 10 euro offre, tramite l'opzione WhatsAll, ben 600 crediti da utilizzare come più interessa, oltre a un uso senza limiti di WhatsApp (che non va a intaccare il totale di traffico dati disponibile). Con ogni credito è possibile acquistare, a seconda delle necessità, o un SMS, o un minuto di chiamate oppure un MB di internet: un'offerta, dunque, molto conveniente per chi non desidera avere un piano tariffario gratis. Terminati i crediti si potrà decidere di acquistarne di nuovi, pagando altri 10 euro.

Presente anche un secondo piano tariffario presentato da E-plus, forse meno interessante e innovativo, ma comunque molto vantaggioso, che prevede SMS al costo di 9 centesimi l'uno, chiamate a 9 centesimi al minuto e 24 centesimi di euro per ogni MB internet consumato. Oltre a tutto questo si avrà, gratis, anche WhatsApp, senza alcun costo in termini di traffico e sempre incluso anche quando il credito è pari a zero.

L'offerta, ripetiamo, è valida solo in Germania, ma se avrà successo potrebbe arrivare anche in altri stati europei e non solo tramite i vari gestori telefonici nazionali. Si tratterebbe dell'ennesimo segno di predominio di WhatsApp su tutti gli altri suoi competitor che, tra problemi di sicurezza e malfunzionamenti, stanno prendendo sempre più spazio e aumentando il loro numero di utenti. Accedere all'app ogni volta che si vuole, mandare i messaggi ai propri amici anche quando siamo fuori casa senza consumare il proprio traffico dati (sempre molto ristretto) o quando non si ha nemmeno un centesimo sul proprio cellulare, potrebbe davvero essere la svolta di WhatsApp, sopratutto alla vigilia dell'introduzione delle chiamate vocali.

mobile.excite.it fa parte del Canale Blogo Tecnologia - Excite Network Copyright ©1995 - 2017