Excite

WhatsApp: gruppi condivisi e archivio in arrivo con il prossimo aggiornamento

WhatsApp ha raggiunto, in questi giorni, la cifra record di 500 milioni di utenti e sembra proprio voler continuare a espandere il suo successo: ed è così che l'app di Mark Zuckerberg sta per aggiungere nuove funzioni al suo interno, per ora ancora in versione beta, tra le quali troviamo i gruppi condivisi, la possibilità di archiviare le discussioni e le chat vocali.

Se di alcune di queste features non sono inedite, della possibilità di effettuare chiamate in VoIP se ne parla ormai da tempo, proprio i gruppi condivisi sembrano essere la novità del giorno. Ma di che cosa si tratta? Di un'opzione che potrebbe essere molto utile per chi utilizza numerose chat comuni e, a volte, perde alcune delle comunicazioni importanti: in questo modo, basterà impostare le persone che ci interessano per recuperare tutte le discussioni in cui siamo entrambi coinvolti. Comunicando con un nostro amico e con un semplice tap sarà, così, possibile aggiornare altri contatti che partecipano insieme a una conversazione, senza dover cercare e perdere tempo.

Altra caratteristica di cui, invece, si parla da qualche giorno, è la funzione “archivia” che permetterà di registrare le conversazioni per noi più importanti, senza rischiare, così, di cancellarle per errore. Una volta selezionate verranno così spostate in questa nuova sezione da dove, ovviamente, potranno essere successivamente eliminate o semplicemente consultate: utile sicuramente per organizzare tutte le chat ma anche per non perdere tutti quei messaggi o immagini a cui teniamo particolarmente.

Infine, le chiamate vocali: sebbene siano, proprio come gruppi condivisi o l'archiviazione dei messaggi, ancora in fase di test, sono attese ormai a breve e potrebbero essere introdotte nel prossimo futuro (forse in seguito all'arrivo delle altre due opzioni o, addirittura, contemporaneamente). Sicuramente si tratta dell'opzione più attesa che potrebbe rivoluzionare nuovamente il mondo della telefonia come già WhatsApp ha fatto andandosi a sostituire agli SMS: sebbene esistano altre applicazioni simili, nessuna ha il bacino d'utenza e il successo che, invece, caratterizzano questa famosa app.

mobile.excite.it fa parte del Canale Blogo Tecnologia - Excite Network Copyright ©1995 - 2017