Excite

WhatsApp e Viber: le applicazioni per inviare sms gratis

  • Infophoto
Le applicazioni gratuite di messaggistica come “WhatsApp” o “Viber” stanno entrando sul mercato degli sms, abbattendo le spese degli sms tradizionali.

Sui nuovi iPhone è già presente l'applicazione “iMessage” che permette di avere un servizio di messaggistica gratuita tra gli utenti del gioiellino di casa Apple.

E l'entrata in scena di queste applicazioni ha riservato le prime sorprese, visto che le compagnie telefoniche del Nord Europa hanno già accusato un crollo verticale degli sms inviati nel periodo natalizio: ben il 22% in meno in Finlandia ed il 14% in Giappone. In USA il crollo arriverà a fine 2012, mentre in Italia è previsto per l'anno prossimo.

Gli sms viaggeranno sempre di più in Rete con una conseguente perdita economica per le principali compagnie telefoniche, che nel 2011 hanno avvertito un primo calo quantificabile con 14 miliardi di dollari. E la cifra è destinata ad aumentare progressivamente.

In Italia, il crollo aumenterà di pari passo con l'aumento delle postazioni pubbliche wifi, che manderà di volta in volta gli sms classici in pensione.

La svolta è attesa soprattuto per i possessori di alcuni smartphone, come l'iPhone, che quando digitano un accento si ritrovano con un sms ridimensionato che passa dai soliti 160 caratteri a 70, in quanto lo smartphone riduce notevolmente la lunghezza dell'sms tradizionale, con una codifica più pesante per ogni carattere.

Con il Samsung Galaxy, invece, i messaggi lunghi si trasformano da Sms in Mms, con conseguemte aumento dei costi.

mobile.excite.it fa parte del Canale Blogo Tecnologia - Excite Network Copyright ©1995 - 2017