Excite

Whatsapp a pagamento su iPhone: le alternative

Dopo la notizia di qualche mese fa, con cui si sanciva la fine dell’uso gratuito di Whatsapp per tutti gli utenti dell’applicazione, con la sola eccezione delle piattaforme iOS, arriva in queste ore l’annuncio ufficiale che anche su iPhone il programma sarà a pagamento: ecco, dunque, tutti i dettagli in merito, oltre alle possibili alternative.

Fino alla fine dello scorso anno i possessori di un telefono Android, Windows, Blackberry, Nokia avevano potuto scaricare e utilizzare gratuitamente Whatsapp senza spendere né per scaricare l’app né per inviare SMS: situazione che, dopo un anno è cambiata, arrivando a decretare un abbonamento di 79 centesimi all’anno per poter usufruire di questo utile servizio. Provvedimento, questo, che non aveva in alcun modo influenzato i possessori di un iPhone che già pagavano i loro 89 centesimi per scaricare l’appe potevano, così utilizzarla gratuitamente per sempre.

Adesso, invece, anche su iOS l’applicazione necessiterà di un abbonamento annuale per poter funzionare, sempre di circa 80 centesimi: questa nuova norma, che sta facendo discutere tutti gli utenti del mondo che si dividono tra chi è disposto a pagare una cifra davvero esigua per utilizzare un utile servizio e chi, invece, proprio non vuole spendere questi 79 centesimi e si sente truffato dalla decisione, però, andrà soltanto ad applicarsi ai nuovi abbonamenti per iPhone.

Numerose sono le alternative a Whatsapp che, soprattutto ultimamente, stanno spopolando sugli store virtuali dei vari sistemi operativi. Gli utenti, infatti, che si sono sentiti presi in giro dal non proprio improvviso annuncio di mettere un abbonamento annuale, stanno cercando di familiarizzare con una delle tante alternative al programma che, per ora, presentano tutte una enorme pecca:non sono universali.

Tra queste alternative troviamo Forfone, Viber, Google Talk (pre installato su Android), ma anche il famosissimo Skype: verso quale si orienteranno le persone che inviano ogni giorno oltre 17 miliardi di messaggi tramite Whatsapp? Il rischio che ognuno inizi a usare un programma differente, rendendo così difficile la comunicazione, per non pagare un misero abbonamento annuale è molto alta?

Italia - Excite Network Copyright ©1995 - 2017