Excite

Vendita cellulari ricondizionati: pro e contro

Vendita di cellulari ricondizionati o rigenerati: un 'mercato' secondario che però, va forte. I motivi sono intuibili: prezzi bassi e molti modelli, anche abbastanza recenti a 'stuzzicare' il palato degli inguaribili 'hi tech-victim'. In realtà, i cellulari ricondizionati non sono altro che telefonini usati ma rimessi a posto da un rivenditore. Messi a posto vuol dire: batteria nuova, tastiera nuova, monte telefonate accumulate azzerate e telefonino come nuovo, anche nel design.

Si tratta anche di una scelta 'eco-compatibile': cellulari che altrimenti sarebbero andati ad affollare scrivanie nel più completo disuso oppure sarebbero dovuti essere smaltiti come rifiuto speciale. Anche grandi catene di supermercati come Carrefour o Coop stanno puntando molto su questo segmento di mercato, giudicato in crescita e 'politicamente corretto'. Si tratta di capire se, effettivamente, un cellulare rigenerato possa avere una 'vita' lunga o almeno, che valga il suo prezzo rivenduto. Ovviamente, quelli con più anni alle spalle costano meno, mentre quelli poco usati o a 'km 0' hanno dei prezzi più alti.

In realtà, un telefonino a 10 euro avrà motivo di costare così poco, anche se è stato ben trattato. Il pericolo 'pacco' è sempre nell'aria: ma anche in questo senso, avete la 'protezione' garanzia. Per circa quindici giorni circa dopo l'acquisto, se il cellulare non funziona, potete riportare il cellulare riavendo i vostri soldi indietro. Il consiglio è quello di informarvi bene sul prodotto, su quanto è stato usato e sulla sua vita 'precedente'- che conta, eccome. Dopo questi accertamenti, fidatevi e compratelo: al massimo, se non funzionasse, avete sempre la garanzia.

 

  • Fonte:
  • Flickr

mobile.excite.it fa parte del Canale Blogo Tecnologia - Excite Network Copyright ©1995 - 2017