Excite

Usi Whatsapp in modo "illegale"? Ecco tutti i divieti dell'app che nessuno rispetta

  • Facebook

di Simone Rausi

700 milioni di persone utilizzano, ogni giorno, Whatsapp. Molti di loro lo fanno illegalmente. E voi ne conoscete tantissime. Chi sono? Tutti i ragazzini e i teenager per cui Whatsapp è una vera e propria estensione della propria mano. La piattaforma di messaggistica istantanea più utilizzata nel mondo ha infatti chiaramente vietato, all’interno dei suoi termini e condizioni di utilizzo, l’utilizzo ai minori di sedici anni.

Whatsapp vietato in Brasile: scopri perchè

Una regola che passa del tutto inosservata: pensate che secondo un sondaggio di Mec-Skuola-net, circa 70 under 16 su 100 utilizzano abitualmente Whatsapp ogni giorno. Una fetta di mercato importantissima per il colosso dal fumetto verde e su cui, naturalmente (ma siamo al limite del surreale) non c’è alcun tipo di controllo. Ma non finisce mica qui perché, oltre al 70% di giovani a cui è vietato l’accesso ci sono tanti altri utenti che utilizzano Whatsapp in modo illegale o inappropriato.

Sono coloro, ad esempio, che risiedono in alcune zone del medio oriente. Whatsapp è infatti vietato in tutti quei Paesi “simpatizzanti dei terroristi e ostili al governo americano”. In tutti quegli Stati in cui Washington non è vista esattamente di buon occhio, il collegamento alla piattaforma di chat dovrebbe essere disattivato. Condizionale d’obbligo perché, il più delle volte, non è affatto così e, anche in questo caso, i controlli sono praticamente inesistenti. Ma proseguiamo…

Termini e condizioni d’uso mettono al bando anche diversi tipi di contenuto. Sarebbe infatti assolutamente vietato e pertanto sanzionabile inviare messaggi di natura pornografica, insulti e offese razziali, minacce di qualsiasi tipo, materiale illegale, diffamatorio o comunque di tipo dannoso. Provate a scorrere la cronologia delle vostre conversazioni e fateci sapere se anche voi non siete in odor di questura. Pare infatti che tali comportamenti possano essere tranquillamente segnalati alle autorità di competenza, che poi decideranno come agire. Magari inviando una vostra foto agli amici, giusto per farsi due risate. Su Whatsapp, s'intende.

Italia - Excite Network Copyright ©1995 - 2017