Excite

Temple Run 2: dopo iOS è fenomeno anche su Android

Come promesso da Imagine Studios, Temple Run 2, il secondo capitolo del suo gioco dei record, dopo la release su iOS, è finalmente arrivato anche su Android. Da qualche giorno, infatti, i possessori di un googlefonino possono mettersi nuovamente nei panni dell’esploratore e iniziare a correre per sfuggire al nuovo nemico.

Video Temple Run 2: il gioco per Android e iOS

Abbandonate le scimmiette del primo capitolo, questo nuovo Temple Run vede dinamiche molto simili, se non identiche, al precedente capitolo: alcune migliorie sono state apportate alla grafica, e alla struttura generale del titolo. Benvenute, quindi, le sessioni in miniera, a bordo di uno dei classici carrellini visti in tanti film, ma anche ai ponti di corda che vanno a delineare un percorso davvero molto accidentato.

Il gioco si distanzia in parte anche dallo spinn off della saga, quello dedicato al film Disney Ribelle, Temple Run The Brave, uscito la scorsa estate e in cui, oltre ai personaggi e alle ambientazioni a tema, erano anche presenti dei divertenti tiri al bersaglio, ora nuovamente assenti che, invece, aiutavano il gameplay a variare un po’.

Il gioco è un titolo freemium, di quelli che stanno sempre più spopolando negli store virtuali per la telefonia mobile. Lo si può scaricare, infatti, gratuitamente, ma per ottenere alcuni bonus che vanno ad aiutare il gioco, non necessari ma molto utili, si deve, invece, pagare. In questo caso gli add-on sono delle gemme (vendute a pacchetti di 5 al prezzo di 89 centesimi di euro) che permettono di “resuscitare” nel punto esatto in cui la partita precedente si è conclusa.

Chi volesse provare questo Temple Run 2 lo può ora fare solo se in possesso di un dispositivo iOS (scaricandolo, dunque, direttamente dall’Apple Store) o Android (in download sul Google Play): il gioco non è ancora arrivato, però, su altre piattaforme come, ad esempio, Windows Phone, ancora messo da parte dalle softwarehouse videoludiche del settore mobile.

mobile.excite.it fa parte del Canale Blogo Tecnologia - Excite Network Copyright ©1995 - 2017