Excite

Roaming: in Europa telefonate e messaggi meno cari dal 1 luglio 2014

Se state progettando una vacanza all'estero o se viaggiate spesso per lavoro, allora non dovrete più preoccuparvi degli alti costi delle telefonate: l'UE ha, infatti, appena sancito un abbassamento delle tariffe di roaming per tutta l'Europa, un taglio considerevole dei costi che sarà in vigore dal 1 luglio 2014.

Chi vuole connettersi a internet anche quando non è Italia potrà ora farlo con un prezzo davvero molto conveniente andando a pagare solo 20 centesimi per megabyte scaricato, contro gli attuali 45 centesimi (con una riaduzione di oltre il 50%), mentre le chiamate subiranno un calo del 21%. Il tetto massimo è stato, infatti, spostato dagli attuali 24 centesimi ai 19 centesimi al minuto.

Facebook, roaming in vacanza bolletta salatissima: 18enne nei guai

La Commissione Europea è anche intervenuta sui costi di ricezione delle telefonate, portati ora a 5 centesimi contro i 7 attuali e, infine anche sull'invio dei messaggi, che andranno a costare solo 6 centesimi l'uno contro gli 8 che si pagheranno sino al 30 giugno. Confrontando queste tariffe con quelle nazionali, in molti hanno già fatto un sorriso molto amaro: in alcuni casi, infatti, sopratutto per chi non ha sottoscritto abbonamenti importanti, potrebbe diventare più economico utilizzare lo smartphone all'estero piuttosto che in Italia.

Il roaming, in questo modo, diventa sempre più conveniente, permettendo così a tutti i cittadini europei di rimanere in contatto con amici e parenti, in maniera semplice e indolore, anche quando viaggiano negli altri paesi membri per lavoro o per vacanza. Si conferma, in questo modo, una tendenza iniziata negli scorsi anni e sempre più confermata per cui i costi si stanno abbassando vertiginosamente: rispetto al 2010, è stato calcolato, quest'estate usare lo smartphone ci costerà ben 25 volte in meno, mentre, se si prende come riferimento l'anno 2007, la differenza sarà di circa l'80/90%.

E per il futuro? L'UE prevede di eliminare del tutto i costi di roaming davvero a brevissimo termine: la proposta arrivata dalla Commissione Europea era quella di tagliare gli extra entro fine 2016, l'Europarlamento ha, invece, anticipato tale data al 2015.

mobile.excite.it fa parte del Canale Blogo Tecnologia - Excite Network Copyright ©1995 - 2017