Excite

Pronte le batterie in alluminio delle meraviglie: ricaricano smartphone e tablet in 1 minuto

  • Twitter

di Simone Rausi

Arrivano le batterie del futuro: dureranno di più, saranno maggiormente ecosostenibili, costeranno di meno e, soprattutto, ricaricheranno smartphone e tablet in 60 secondi. Praticamente perfette, un poker d’assi di vantaggi calato dagli studiosi dell’Università di Stanford che hanno già finito la prima sperimentazione sul prototipo.

Mobili Ikea ricaricano smartphone e tablet senza fili

I prodigi di queste nuove batterie sono stati descritti nell’ultimo numero della rivista “Nature” e, dati alla mano, sono davvero degni di nota. Partiamo dal materiale: l’alluminio, una lega che non solo costa meno del litio (quello di cui sono fatte le batterie attuali) ma che garantisce pure performance di livello superiore. Pensate che il prototipo realizzato dagli studiosi di Stanford ha supportato oltre 7500 cicli di ricarica senza perdere potenza. Un dato incredibile se consideriamo che le batterie che ci sono adesso nel mercato cominciano già ad avere prestazioni inferiori dopo “appena” 100 cicli di ricarica.

Gli altri vantaggi che le batterie in alluminio di ultima generazione portano con sé sono da ricondurre alla sicurezza e alla tutela dell’ambiente. Inquineranno infatti molto meno di quelle alcaline e ridurranno di misura il numero di incidenti (combustioni in primis) che invece si verificano sempre più spesso con quelle agli ioni di litio. Hongjie Dai, il chimico a capo della ricerca, ne spiega i vantaggi e ne mostra le caratteristiche nel video qui di seguito…

Al momento esiste solo un unico prototipo in quel di Stanford. In realtà, a voler essere precisi, in alluminio è solo l’elettrodo negativo mentre quello positivo è realizzato in grafite. I due elementi poi sono stati posti in una soluzione salina all’interno di un polimero flessibile che dovrebbero fungere da conduttore. Se non siete poi troppo ferrati in discipline scientifiche non vi resta che immaginare e attendere un arrivo nel mercato delle nuove batterie.

mobile.excite.it fa parte del Canale Blogo Tecnologia - Excite Network Copyright ©1995 - 2017