Excite

Productive, l'app da portare in bagno per chattare con chi si trova alla toilette. I creatori: "Faremo beneficenza"

  • Excite Italia

di Simone Rausi

C’era una volta – ma ormai è preistoria – il giornale da toilette. Te lo portavi in bagno e, comodamente seduto sulla tazza, leggevi l’oroscopo, scoprivi la programmazione televisiva della serata o – il più delle volte – univi i puntini de La Settimana Enigmistica. Oggi in bagno entra prepotentemente lo smartphone. Pensate che il 75% delle persone (un numero enorme) porta con sé il cellulare quando l’intestino chiama. Tanti utenti, tanti soldi. Questa l’equazione pensata da Ricardo Gruber e Marco Hernandez, i due studenti universitari che hanno creato Productive, un’app dedicata all’occasione.

App bizzare: arriva Whiplr per fare l’amore con gli estranei

L’applicazione serve a intrattenere le persone che, approfittando del bisogno fisiologico, decidono di fermarsi un attimo e godersi un momento di relax. Productive, per farla breve, è una chat che consente di conversare con persone che si trovano esattamente nella stessa situazione: con le chiappe poggiate sulla tavolette del wc. L’accesso è molto easy, non serve neanche la mail, ma le regole sono ferree: non puoi inoltrare contenuti offensivi (e si che il bagno ispiri parecchio) e devi essere decisamente seduto sul gabinetto. Il sistema esige che i due interlocutori siano alla toilette contemporaneamente.

A questo punto non resta altro che trovare l’anima (o meglio l’intestino) gemella. Puoi trovare utenti con cui conversare impostando un raggio d’azione local (dai 5 ai 250 km) o global (tutto il mondo). È tua facoltà quindi scegliere se collegarti con una toilette di San Francisco o conversare delle aiuole da sistemare con una persona a caso del condominio. L’applicazione, disponibile al momento solo per iOS, si pone inoltre l’ambizioso obiettivo di produrre interessanti idee (badate bene che “produrre” è una parola chiave, da qui il nome dell’app). Pare infatti che seduti sulla tazza la creatività aumenti, così come l’ambizione. Ma le finalità sono anche filantropiche…

Al grido di “POOPPING FOR A PURPOSE”, questo lo slogan, gli sviluppatori dell’app stanno anche realizzando un sistema che permetterà di fare beneficenza e di sensibilizzare gli utenti su temi delicati a sfondo toilette come la mancanza di acqua pulita in molte parti del mondo. L’applicazione, inizialmente snobbata su Kickstarter, il motore di raccolta fondi per nuovi progetti, sta oggi invece avendo un discreto successo. Gli iscritti, a pochi giorni dalla release, sono già oltre 20mila.

Italia - Excite Network Copyright ©1995 - 2017