Excite

Privy Chat, l'app per la chat su Facebook Messenger che nasconde la conferma di lettura: guida e video

  • Getty Images

Tempi strani per le app di messagistica istantanea. Periodo di grandi cambiamenti, di novità controverse e quanto mai discusse. Della doppia spunta blu di Whatsapp si è detto tanto, ora è il turno di Facebook Messenger stare per un po' al centro dell'attenzione. Che si parli seriamente, che si scherzi o che si conosca una persona attraverso la chat (per quanto strano sia) è tanto comune quanto mal digerito da molti che l'altra persona sappia che il messaggio è stato visualizzato. Non sempre si ha la voglia e la capacità di rispondere prontamente e quasi mai si ha l'onestà di ammetterlo. Per altri, invece, il discorso è di principio: non si sopporta l'idea che qualcuno sappia con esattezza il momento in cui si è entrati su facebook per l'ultima volta o il minuto preciso in cui si è letto un messaggio.

Whatsapp: la doppia spunta blu diventa facoltativa

Ecco da dove nasce Privy Chat, l'app sviluppata proprio con l'intento di garantire privacy, o forse segretezza, ai propri utenti. Privy chat permette di leggere rapidamente i messaggi ricevuti su Facebook senza che il mittente sappia che è stato letto. Simile novità offre dunque la possibilità di riflettere sulla risposta perfetta da dare (o, se si vuole, da non dare). L'app è stata rilasciata su Google Play Store ed è, quindi, disponibile per il momento solo per dispositivi Android. Oltre ad offrire la possibilità di godersi una conversazione senza particolari ansie, permette inoltre di non informare i vostri amici sulla presenza online nel momento in cui si apre la lista delle chat. Per farlo basterà scaricare l'app ed entrare su di essa invece che sul Messenger di Facebook.

Doppia spunta blu su Whatsapp: trucchi per non dare la conferma di lettura

L'utilizzo è piuttosto intuitivo ed avviene attraverso il proprio profilo facebook da dispositivo mobile. Dunque si può controllare la bacheca, lo stato e, come detto, la lista delle conversazioni personali. La versione corrente dell'app, tuttavia, non permette di mandare messaggi nelle conversazioni di gruppo o di visualizzare allegati (come ad esempio foto). Una volta superati gli impacci, comunque, sarà possibile dal menu tornare ad utilizzare il sistema di messagistica istantaneo fornito da Facebook Messenger .

Privy Chat, guarda il video tutorial dell'app che permette di utilizzare facebook senza essere notati

Per quanto interessante da un punto di vista tecnico, però, il moltiplicarsi di app e funzioni di questo genere porta a riflessioni più serie. Da qualche anno a questa parte, infatti, parliamo ormai sempre di meno e scriviamo sempre di più. Le conversazioni spesso più interessati sono quelle che facciamo davanti ad uno schermo mentre gran parte delle relazioni sociale che intratteniamo si svolgono tra emoticon e caratteri. Il tutto, però, fondato su una nota quantomeno problematica ed a tratti ipocrita propria degli anni in cui viviamo e rappresentata dalla pretesa di attenzioni puntuali nei nostri confronti cui fa da contraltare la tendenza ad ignorare, invece, quelle altrui. Vogliamo tutto e subito, senza sapere ciò che siamo disposti a dare.

mobile.excite.it fa parte del Canale Blogo Tecnologia - Excite Network Copyright ©1995 - 2017