Excite

Pokémon Go per Android e iOS: cerca e cattura i Pokémon nella vita reale, il video kolossal di presentazione

  • Youtube

di Simone Rausi

Nonostante la televisione italiana gli dedichi uno spazio limitato e a singhiozzo, i Pokémon continuano ad essere, nonostante il passare dei decenni, una delle passioni più dilaganti di sempre. Se pensate che Pikachu e compagnia bella siano solo una questione da nerd vi sbagliate di grosso: un pubblico abbastanza trasversale partecipa ai tornei e acquista i videogame della saga. Ma se questi ultimi restano sempre dei titoli quotati, quello che si appresta ad arrivare l’anno prossimo su smartphone e tablet si annuncia come un’app da record.

Pokémon Rubino Omega e Zaffiro Alpha, demo: ecco come riscattare la versione speciale

Si chiama Pokémon Go e sarà scaricabile gratuitamente dal 2016 su App Store e Google Play. A giudicare dalle anteprime il titolo sarà piuttosto godibile anche for free nonostante non mancheranno delle feature a pagamento per rendere più completa l’esperienza. Perché di questo si parla. Pokémon Go, infatti, permetterà a chiunque di trasformarsi in un vero e proprio allenatore di Pokémon con tanto di smartphone divenuto un pokédex. Il gioco funzionerà con il GPS e secondo i principi della realtà aumentata.

Con Pokémon Go si potranno cercare i mostriciattoli nella vita reale, tra la scuola e l’incrocio con il panettiere. Si potranno catturare e scambiare con altri utenti esattamente come avviene nel famoso cartoon. Un qualcosa di simile fu realizzato da Google qualche anno fa che riempì le sue mappe dei mostri della Nintendo. I servizi di localizzazione vi avvertiranno con una notifica della vicinanza di Pokémon o di altri allenatori. Un dispositivo speciale, Pokémon Go Plus, da mettere al polso con una cinghia o appuntato addosso come spilla vi avvertirà in tranquillità con una vibrazione. I fan della serie sono già sovraeccitati e il primo trailer di presentazione, una sorta di Kolossal, non aiuta a sopportare l’attesa. Eccolo.

Pokémon Go è praticamente pronto. Il lavoro di sviluppo da parte di Niantic Labs, una startup interna di Google, in collaborazione con Nintendo e The Pokémon Company, è durato ben due anni.

mobile.excite.it fa parte del Canale Blogo Tecnologia - Excite Network Copyright ©1995 - 2017