Excite

Periscope, Twitter lancia l'app per i video in diretta e sfida Meerkat: il confronto tra le due app del momento

  • Excite Italia

di Simone Rausi

Sono le app del momento, quelle di cui tutti parlano negli ultimi giorni: Periscope e Meerkat. Entrambe aprono la strada per il video streaming live: il loro compito principale è infatti proprio quello di offrire all’utente la possibilità di andare in diretta, girando dei video che tutti gli altri utenti possono visualizzare (e commentare) in tempo reale.

Life Clock: l’app che fa il countdown per la tua morte

Meerkat era già presente da qualche mese sul mercato, Periscope, invece, è appena nata ma gode già di una cassa di risonanza maggiore in quanto è stata lanciata da Twitter, che ne è proprietaria. Periscope è assolutamente indipendente dal social con l’uccellino blu (così come Meerkat) ma è naturalmente collegata (offre la possibilità di collegarsi con tutti gli account dei follower e dei following e notifica in tempo reale le loro attività). Il suo numero di utenti è quindi destinato a crescere (anche perché Twitter ci lavora da un anno e il valore stimato dell’app è già di 40 milioni di dollari) ma Meerkat parte già con 100mila iscritti. Entrambe le app sono attualmente disponibili solo per iOS ma si attende a breve la release per Android.

Periscope e Meerkat sono davvero semplici da usare e hanno un’interfaccia utente decisamente user friendly. Periscope ha il merito di essere più pulita: basta premere il tasto Start Broadcast per partire con la diretta che tutti possono vedere. Lo stream video è più chiaro, ci sono meno icone a confondere lo schermo, si può mettere like semplicemente facendo tap sul video e tutti i girati rimangono salvati in un timeline per 24 ore (mentre con Meerkat spariscono nello stesso istante in cui finisce la diretta).

Periscope permette inoltre di poter avviare dei video streaming live privati che non compaiono nella timeline. Questa funzione sarà determinante nel successo (pensate ai video sexy o alle cam live a luci rosse, il principale business di queste app). Meerkat, dal canto suo, ha una classifica interna di popolarità che si scala anche guardando i video degli altri (questo invoglia sicuramente all’interazione). Unica nota dolente di entrambi: l’utente viene bombardato di notifiche continue (quando un nuovo iscritto ha inserito un nuovo video, quando qualche amico sta visualizzando altri video, quando qualcuno commenta o mette like e molto altro). Il consiglio è quindi quello di limitarle, almeno in fase iniziale.

Italia - Excite Network Copyright ©1995 - 2017