Excite

Mobile payment, il futuro è pagare con…il cellulare

Lo prendi comodamente dalla borsa o tasca, fai la smorfia tipica di chi deve pagare, due tasti e via… il pagamento è andato a buon fine. Con il nostro cellulare. Sì, perché nei prossimi tre anni, a quanto studi e previsioni dicono, sarà il mobile payment a sedere sul “trono” di principale mezzo di transazione finanziaria.

Una prospettiva di crescita che, secondo il recente studio di Arture D Little, coinvolgerà ben 300 milioni di persone, le quali affideranno transfer di denaro, pagamenti, ecc…al telefono cellulare, generando un business di cinque miliardi di dollari. Non solo: il nuovo sistema permetterà anche forme di microcredito, fino a 150 euro. L’anno x sarà il 2010, con l’arrivo della normativa europea che regolamenterà questo nuovo mercato.

In questa direzione, Nokia si è già mossa, presentando Money, il servizio finanziario in mobilità che permetterà a chi possiede un telefonino di fare operazioni che, in genere, si facevano in banca, comodamente dal proprio cellulare. In Italia, la situazione è ancora piuttosto “dormiente”.

Gli italiani che hanno i conti abilitati all’accesso via cellulare sono 5,1 milioni. Ma le operazioni più frequenti sono ancora, solo, le ricariche. Questo anche perché, al momento, gli operatori telefonici, non hanno ancora lanciato dei prodotti capaci di promuovere questo tipo di servizio.

mobile.excite.it fa parte del Canale Blogo Tecnologia - Excite Network Copyright ©1995 - 2017