Excite

Lg Touch, lo smartphone trionfa al Grand Prize di Tokyo

  • Facebook

Lui si chiama Andrea Ponti, è un sassarese di 27 anni, laureato al Politecnico di Milano in disegno industriale e specializzato in elettronica di consumo, e da 6 anni (ennesimo esempio di "cervello in fuga") vive e lavora in Giappone.

Vi abbiamo presentato questo personaggio perché Andrea il 20 novembre scorso è stato capace di conquistare un prestigioso premio, il Grand Prize di Tokyo, proprio per quella che universalmente è considerata la patria della tecnologia per antonomasia.

Ponti ha vinto il trofeo, che non veniva assegnato da 3 anni perché l'azienda asiatica non riusciva a trovare un progetto che venisse incontro ai propri desideri, grazie all'Lg touch.

Guarda il video

Cos'è Lg touch? Uno smartphone. Ma non uno smartphone come tanti altri, bensì un dispositivo mobile che aderisce in tutto e per tutto ai requisiti richiesti dall'azienda sudcoreana.

Un prodotto capace di rispondere alla domanda di partenza. "E' possibile sfornare un progetto che soddisfi le richieste di qualsiasi utente, grazie ad una piattaforma flessibile?".

Un quesito che ha trovato in Andrea Ponti, il quale una volta laureato non ci ha pensato su due volte quando si è profilata l'opportunitàdi lavorare in terra nipponica quale designer e Art Director nel settore dell’arredamento, una risposta affermativa.

Ecco allora Lg touch, caratterizzato da una tastiera camaleontica, capce di trasformarsi in codice Brail per i non vedenti, così come chitarra o ancora in pulsantiera

Italia - Excite Network Copyright ©1995 - 2017