Excite

iPhone 6 o iPhone 5S sarà più economico, oppure più innovativo?

Molta è l’attenzione intorno al nuovo telefono di casa Apple: l’ultimo nato, iPhone 5, è sul mercato già da parecchi mesi e, come ormai ogni anno, sembra sia arrivato il momento di pensare al suo successore, quello che ormai tutti definiscono iPhone 6 o iPhone 5S.

Il nuovo modello di melafonino dovrebbe essere presentato tra pochi mesi, al massimo il prossimo ottobre 2013, per poi essere commercializzato entro fine anno. Per quanto riguarda le caratteristiche fisiche, tra le ipotesi più accreditate, quella di dimensioni ancora più sottili e uno schermo (ovviamente Retina) con una diagonale maggiore dell’attuale top di gamma, probabilmente intorno ai 5 pollici.

Passando alle caratteristiche tecniche, le ipotesi più accreditate vedono il nuovo iPhone con2 GB di RAM e memoria in diversi tagli, sino alla soglia dei 128 MB. Oltre a tutte le caratteristiche già presenti sul melafonino, uguali o migliorate, anche una doppia fotocamera, frontale da 720 p per le videochiamate e posteriore da 8 MP in grado di registrare anche video in Full HD.

Secondo altri rumors, però, iPhone 5s sarà differente: più spesso, con la diagonale da 4,5 pollici e un prezzo ridotto, per inserirsi in una fascia media del mercato. Seguendo questa ipotesi cambieranno anche i materiali di cui è composto il dispositivo: non più alluminio, ma plastica (policarbonato come quello dei vecchi MacBook), per rendere il costo ancora più economico.

Ma come si chiamerà questo nuovo gioiellino di Apple? La scelta è tra due nomi, iPhone 6 e iPhone 5S, anche se sembra che l’arrivo proprio di quest’ultimo sia il più probabile. A meno di cambiamenti epocali sia nelle prestazioni sia nel look del melafonino, variazioni che al momento non sembrano essere all’orizzonte, l’azienda di Cupertino dovrebbe proseguire con la sua politica che ha già visto arrivare iPhone 3GS e iPhone 4S. Ma se si trattasse, invece, di due dispositivi ben diversi? Uno più economico e uno più performante?

mobile.excite.it fa parte del Canale Blogo Tecnologia - Excite Network Copyright ©1995 - 2017