Excite

iPhone 5S

L’appuntamento di quest’anno per gli amanti dei prodotti Apple, in particolare degli smartphone della famosa casa di Cupertino, si chiama iPhone 5S. Riuscirà con questo modello la casa made in USA rispondere adeguatamente agli attacchi sempre più efficaci dei propri concorrenti, Samsung in testa? L’appuntamento è per il 10 Settembre, e i primi campioni nei negozi una decina di giorni dopo. Negli ambienti più informati, già alcune indiscrezioni sulle presunte nuove caratteristiche del melafonino sono conosciute. Vediamole.

Dall’iPhone 5 all’iPhone 5S

Le caratteristiche estetiche dell’iPhone 5S non differiscono particolarmente da quelle del suo predecessore, l’iPhone 5. D’altra parte anche il “nome” differisce di poco, e probabilmente, quindi, l’iPhone 5S può essere visto come un “restyling”, con, in più, alcune probabili caratteristiche distintive. Tutto questo in attesa di futuri modelli con differenze ben più marcate, come ci si aspetterebbe dall’iPhone 6l, atteso per il 2014.

Una variazione evidente è la gamma di colori. Oltre al bianco e nero, in origine si pensava a un colore oro, successivamente virato in un meno appariscente color champagne. Questa tipologia di colore è probabilmente stata prevista soprattutto per il mercato cinese, che, pare, apprezzino molto questa tonalità. L’Apple sta cercando di incontrare i favori dei clienti cinesi anche perché questo paese si è dimostrato, recentemente, uno dei più proficui dal punto di vista delle vendite di smartphone Apple, mettendo a segno una crescita superiore al 60% negli ultimi mesi.Una versione di un elegante color grafite completerà la gamma dei colori disponibili.

Dal punto di vista esterno si può notare un’apertura un po’ più allungata per il LED del flash. Probabilmente qui ne saranno usati 2, per aumentarne l’efficacia nelle foto notturne, evidentemente ritenuta insufficiente nel precedente.

Il display, da 4” come per l'iPhone 5, ha però una risoluzione doppia: circa 1.5 milioni di pixel contro i 727.040.

Non evidente esternamente anche se ventilata è la presenza di un sensore di impronte digitali integrate nel tasto “home”. Secondo alcuni, “S” sta per “security”, poiché con questo sensore solo il proprietario potrà utilizzare l’apparecchio. Un po’ come la password ma, probabilmente, più difficile da violare e, allo stesso tempo, più semplice da utilizzare per il legittimo utilizzatore.

Altre indiscrezioni sono relative all’interno dell’iPhone 5S. Prima di tutto il microprocessore. Qui si parla dell’utilizzo di un nuovo A7, che sostituisce l’A6. Questo garantirebbe un 30% di velocità di elaborazione dati in più. Per la memoria associata non è chiaro se rimarrà da 1 GB o passerà a 2 GB.

Come sempre succede con il progredire delle tecniche, l’aumento delle prestazioni dell’elettronica è accompagnata da una piccola riduzione delle dimensioni, tanto che ad avvantaggiarsene è stata la batteria, ora da 5.92 W/ora contro i precedenti 5.45 W/ora, a tutto vantaggio della durata di una carica.

Non si prevedono aumenti della risoluzione del sensore fotografico, che rimarrà a 8 megapixel, mentre più probabili sono miglioramenti (ottici) dell’obiettivo.

Software, prezzo e aspettative

Il sistema operativo dell’iPhone 5S sarà l’IOs 7, considerato “il sistema operativo mobile più evoluto al mondo”. Nonostante questo, il prezzo di vendita non superiore al precedente e le (non rivoluzionarie) features di questo nuovo modello di melafonino, le previsioni non sono per lunghe file di gente in attesa fuori dagli Apple Store, retaggio di un’epoca oramai finita con l’iPhone 4S.

Con la morte di Steve Jobs qualcosa sembra inceppato nel meccanismo di innovazione della ditta di Cupertino, a meno che, nascosti nei laboratori e negli uffici dirigenziali, non si celino importanti, appetibili novità previste per gli anni a venire...

Italia - Excite Network Copyright ©1995 - 2017