Excite

iPhone 5S: Touch ID facilmente violabile, ecco come

Apple ce lo ha presentato come un'innovazione senza precedenti e, talmente sicura della sua solidità ha anche proposto una ricompensa per chiunque provi a violarlo: si tratta dell'innovativo Touch ID, il nuovo sensore di impronte digitali che, purtroppo, si è già riusciti a manovrare.

Non si tratta di un hackeraggio interno, questa bisogna sottolinearlo sin dall'inizio: la tecnologia ancora non è stata violata, è molto sicura e in grado di riconoscere solo ed esclusivamente le impronte digitali che sono state registrate grazie all'apposita procedura.

Ma come si può contraffare il Touch ID? Semplicemente prelevando le impronte dell'ignaro possessore: niente dita tagliate, come scherzosamente ipotizzava qualcuno nei giorni scorsi, ma qualche semplice e facile strumento che rende possibile l'operazione. In primo luogo un'impronta ben chiara del proprietario lasciata, ad esempio, su di un bicchiere, della quale si riuscirà a ottenere un calco perfetto grazie a grafite, adesivi potenti (il cianoacrilico, componente di molte super colle), scanner e pochi altri ingredienti.Ottenuta l'impronta, sarà così possibile entrare tranquillamente nell'iPhone 5S del proprietario.

Si torna, così, a parlare di un argomento che ha fatto molto discutere lo scorso 10 settembre, dopo la presentazione della nuova gamma di melafonini: il sensore biometrico è così sicuro? Certo, la clonazione dell'impronta non è così semplice per un novizio, ma neanche così complicata per chi vuole utilizzare l'iPhone 5S altrui anche per effettuare acquisti e violare dati: il Touch ID, quindi, non protegge al 100%, e c'è chi pensa a utilizzare un doppio sistema, biometrico e di password.

Italia - Excite Network Copyright ©1995 - 2017