Excite

iPhone 5: problemi, malfunzionamenti e rimborsi

Nell’attesa di maggiori informazioni sul prossimo iPhone 6, torniamo a parlare del melafonino di attuale generazione, iPhone 5 di cui, secondo alcune fonti del The China Business Journal, sarebbero state ritirati tra i 5 e gli 8 milioni di esemplari, con conseguenti gravi perdite per le aziende produttrici, in primis la Foxconn.

Un enorme numero di dispositivi difettosi, quelli citati dalla fonte del prestigioso giornale orientale che, se confermato, andrebbe a costare all’azienda cinese circa 250 milioni di dollari (considerando che il prezzo di fabbrica di un iPhone 5 si aggira sui 200 dollari).

Foxconn si è difesa smentendo la notizia e prontamente impegnandosi nel trovare e rilasciare dati reali in merito, stimando che, di tutta la produzione, solo un 5% massimo risulterebbe difettoso.

Ma sono tanto lontane le due cifre, quelle dell’azienda e quelle dell’articolo? Negli ultimi sei mesi, infatti, Apple ha venduto ben 74,6 milioni di iPhone: se fossero 5 milioni i melafonini difettosi, allora la percentuale si aggirerebbe intorno al 6,7%, numero che arriva al 10,7% nel caso massimo di 8 milioni di dispositivi malfunzionanti. Numeri sempre alti ma che comunque, specialmente nell’ipotesi più rosea avanzata dal giornale, andrebbero ad assestarsi molto vicina alla stima del 5% di prodotti non conformi rilasciata da Foxconn.

Ma quali sono i danni più frequenti di iPhone 5 che hanno costretto Apple e i consumatori alla restituzione dei dispositivi? Si tratta principalmente di lievi problemi estetici, come quelli già riscontrati lo scorso autunno nei primi melafonini di attuale generazione, ma anche di alcuni malfunzionamenti di componenti interne.

mobile.excite.it fa parte del Canale Blogo Tecnologia - Excite Network Copyright ©1995 - 2017