Excite

iPhone 5: mappe e vibrazione non convincono

iPhone 5 è disponibile in Italia da poco più di un giorno, ed ecco già le prime polemiche: oltre alla questione dell’alto prezzo per il nostro paese e quella delle mappe che aveva già animato le controversie degli scorsi giorni, anche la nuova vibrazione non convince molti utenti.

Video confronto tra le mappe Apple e quelle Google

Sino all’iPhone 4 Verizon, Apple aveva, infatti, utilizzato la vibrazione che noi tutti conosciamo: il classico motorino che, producendo un po’ di rumore e facendo muovere il dispositivo avvisa l’utente della chiamata, messaggio o una qualsiasi notifica. Lo svantaggio di questo metodo è nella non discrezione: ormai tutti conoscono il suono della vibrazione, non è per nulla silenzioso e, quindi, con iPhone 4S l’azienda di Cupertino aveva prediletto un nuovo sistema di vibrazione/oscillazione lineare.

I nuovi possessori di un iPhone 5 si sono, però, ritrovati al passo indietro effettuato da Apple: lavibrazione è tornata quella di prima, rumorosa e per nulla riservata. Nessuna spiegazione in merito dai vertici, ma quello che si può presupporre è che il ritorno al vecchio motorino sia dovuto a problemi di spazio: per rendere il dispositivo ancora più sottile gli sviluppatori hanno dovuto rinunciare all’oscillazione che, a conti fatti, è più grande di circa il 18%. E in un dispositivo spesso solo 7,6 millimetri tutto deve essere ottimizzato!

Per quanto riguarda, invece, il criticato sistema di mappe introdotto da iOS 6 e, uindi, presente anche su iPhone 5, Apple torna a scusarsi: dopo aver consigliato ai clienti di tornare all’antagonista Google Maps, o le mappe di Nokia e Bing, Tim Cook ha aggiunto che lui e tutti gli altri vertici di Apple sono molto dispiaciuti per la frustrazione causata rassicurando tutti gli utenti di essere già al lavoro e di stare facendo il possibile per migliorare l'applicazione.

mobile.excite.it fa parte del Canale Blogo Tecnologia - Excite Network Copyright ©1995 - 2017