Excite

iPhone 5, cresce l'attesa. Negli Usa già iniziate le code

  • Infophoto

Le file sono già iniziate e la febbre è altissima. Negli Usa in tanti sono già in coda per iPhone 5, che domani arriverà in otto paesi: Usa, Australia, Canada, Francia, Germania, Hong Kong, Giappone, Singapore e Regno Unito (dal 28 settembre in altri 22 paesi tra cui l'Italia).

iPhone 5: record di ordini sul web, ecco i prezzi in Italia

E tra chi è già in coda negli Apple Store statunitensi non mancano i “line sitters”, persone disposte a fare le coda per altri a pagamento. Secondo il blog Cnet.com, una giornata in coda costa dai 40 ai 150 dollari. Oltre alle tariffe, varia anche la disponibilità: c'è chi promette di mettersi in coda dalla sera precedente all'uscita, chi la mattina all'alba e chi si fa pagare un extra anche per dormire per strada.

Cresce, così, l'attesa per la nuova creatura di Cupertino, che ha già fatto registrare oltre due milioni di preordini nelle prime 24 ore e promette numeri da record. Chi vuole essere tra i primi a stringere in mano il nuovo iPhone è già in fila, un po' per non rompere la tradizione, un po' perché in rete gira voce che le scorte del nuovo melafonino non sono poi così abbondanti.

Nel frattempo è disponibile da poche ore sul web il download di iOS 6, l'aggiornamento del sistema operativo mobile presentato a giugno alla conferenza degli sviluppatori di San Francisco. È completamente gratuito e disponibile per tutti i dispositivi Apple più recenti, dall'iPhone 3GS in poi, dall'iPod touch di quarta generazione in poi, dall'iPad 2 in poi. Le nuove funzioni sono “oltre 200”, hanno spiegato da Cupertino. Tra le più importanti, integrazione maggiore con Facebook, l'assistente vocale Siri che è disponibile anche in italiano, un sistema più facile di condivisione di foto, le novità collegate alle chiamate si potranno rifiutare con un messaggio e ovviamente le mappe di Apple che prendono il posto di quelle di Google.

Italia - Excite Network Copyright ©1995 - 2017