Excite

iPad Mini: il grande flop di Apple?

Venerdì scorso è uscito in tutti i negozi il nuovo iPad Mini: ma il nuovo prodotto di Apple è davvero innovativo e degno di essere acquistato, oppure un semplice escamotage per vendere qualche dispositivo in più andando così a intrigare i consumatori che, ricercando un tablet di piccoli dimensioni (e prezzo contenuto) si stavano orientando verso dispositivi come Google Nexus o il Kindle Fire HD di Amazon.

Video iPad Mini e Nexus 7: il confronto

iPad Mini, nonostante le speranze dei fan accaniti dei mela-dispositivi, è un tablet che monta caratteristiche che possiamo considerare vecchie: niente display retina e un processore A5X, lo rendono più simile a un iPad 2 in miniatura rispetto a un modello appena uscito sul mercato. Lo schermo ha una risoluzione di soli 1024×768 pixel, con soli 163 pixel per pollice, contro i 216 dei più performanti ed economici Nexus 7 e Kindle Fire HD.

Nonostante le caratteristiche non troppo esaltanti, il prezzo è, comunque, elevato. Basti pensare che il modello di base ha un costo di 329 euro, contro i 249 (ora 199 euro) del Nexus 7, e che con 499 euro si può acquistare, se proprio si desidera un tablet targato mela, il nuovo iPad 4. Smontando parte per parte i vari pezzi dell’iPad Mini (processo davvero realizzato dal team di IHS) è stato stimato quanto costa ad Apple produrre il dispositivo: 188 dollari, circa 147 euro, meno della metà del prezzo di vendita. Certo, a questo si devono unire i costi di manodopera (che considerate le fabbriche orientali non è elevata), il trasporto, tutte le spese varie oltre allo stipendio dei grandi capi, ma la spesa certo non vale.

Forse è meglio aspettare l’iPad Mini 2 che, seguendo le recenti tempistiche di Apple, potrebbe arrivare tra meno di un anno con processori e cratteristiche nettamente superiori?

mobile.excite.it fa parte del Canale Blogo Tecnologia - Excite Network Copyright ©1995 - 2017