Excite

Internet, i cellulari combattono la carenza di banda larga

Secondo le stime dell'istituto di ricerca Forrester Research, entro cinque anni più di un terzo degli europei (il 39% per la precisione) navigherà in Internet con il cellulare.

Il dato non stupisce più di tanto, considerato il sensibile incremento rispetto al 2008, visto che si è visto incrementare la navigazione da telefono di ben 5 punti percentuali.

Dalla ricerca emerge che sarà soprattutto l'Italia a guidare questa rivoluzione copernicana dell’accesso in Rete. Nel 2014, infatti, secondo le stime della Forrester Research, quasi la metà (il 40%) degli italiani navigherà con il telefonino.

Insomma, nonostante la distanza che ci separa dagli altri Paesi europei dal punto di vista della diffusione della banda larga, per quanto riguarda il telefonino dovremmo recuperare il divario.

Alla base della crescita italiana ed europea dell’uso del telefono per navigare in Internet ci sono tre fattori: l'incremento di reti mobili ad alta velocità, la maggiore diffusione di cellulari con connessione a Internet e l'affermazione di piani tariffari flat che consentono di navigare senza limiti pagando una quota fissa mensile.

Il forte incremento è dovuto anche al fatto che l'Europa ha uno dei mercati mobili con il più alto livello di penetrazione di cellulari (l’Italia è sul podio per numero di apparecchi in circolazione in relaziona al numero degli abitanti). Per gli operatori del settore la sfida sarà quella relativa all’adattamento ai diversi contesti nazionali. La diffusione, l’uso, i costi dei telefoni e degli abbonamenti ad Internet in mobilità, infatti, cambia molto da Paese a Paese.

mobile.excite.it fa parte del Canale Blogo Tecnologia - Excite Network Copyright ©1995 - 2017