Excite

Instagram: pubblicità e preoccupazioni sull'utilizzo delle immagini

Da qualche giorno è stato confermato che anche uno dei social più in voga degli ultimi tempi, Instagram, inserirà tra le nostre fotografie la pubblicità: una mossa che segue quella di molti altri suoi simili, e che ha scatenato qualche perplessità e preoccupazioni negli utenti. Ecco che cosa succederà in realtà.

Le pubblicità verrà inserita nei flussi proprio come già accade con Facebook: questo vuole dire che i vari messaggi promozionali saranno messi tra le foto delle persone che seguiamo e che li potremo scorrere come, del resto, facciamo già con il più famoso social network. Proprio come quest'ultimo, poi, potremo eliminarle, o segnalarle, per ricevere così messaggi sempre più adatti a noi e alle nostre necessità. Le inserzioni che potremo trovare saranno di due differenti tipologie, sia le più classiche immagini, sicuramente meno invasive, sia veri e propri video.

Queste pubblicità, però, non arriveranno subito: il primo paese che le introdurrà saranno gli Stati Uniti e poi, gradualmente, si espanderanno a tutte le nazioni che utilizzano Instagram. Inizialmente saranno limitate, quindi dobbiamo aspettarci un impatto più invasivo solo dopo un primo rodaggio.

Altra questione è l'utilizzo delle nostre immagini: il delegato di Facebook (eh sì, Instagram è stata acquistata dall'azienda di Mark Zuckerberg nell'aprile 2012) ha smentito le varie voci e le preoccupazioni che circolavano ormai da tempo per cui Instagram potesse usare le nostre fotografie per gli spot. Queste rimarranno private e in nessun modo potranno essere riciclate per scopi commerciali al di fuori della nostra volontà.

mobile.excite.it fa parte del Canale Blogo Tecnologia - Excite Network Copyright ©1995 - 2017