Excite

Instagram Direct: ma avevamo proprio bisogno dei messaggi diretti?

Dopo tanto parlare e ipotizzare, questa settimana sono sbarcati su Instagram i messaggi diretti: Instagram Direct, questo il loro nome, permettono di comunicare e inviare immagini privatamente ai nostri amici del social. Ma avevamo davvero bisogno di questo servizio?

Instagram è un fenomeno partito un po' in sordina: inizialmente un'esclusiva per iPhone, poi è arrivato anche su Android, visibile da PC ed è poi esploso in tutto il mondo. È ormai uno dei social più popolari proprio per la sua semplicità di utilizzo: basta scattare una foto, aggiungere qualche filtro per renderla più interessante, inserire un'eventuale didascalia e geolocalizzazione per poi decidere dove condividerla.

Da adesso in poi avremo una nuova opzione: le nostre istantanee (o video) potranno essere inviate direttamente e privatamente ai nostri amici che ci seguono su questo social andando a selezionare l'opzione “direct” in alto a destra nella scherma iniziale dell'app (dopo aver scattato l'immagine potrete, comunque, passare alla versione comune selezionando“seguaci/followers”).

Non ci stupisce per nulla la scelta di arrivare ai messaggi diretti: non a caso Instagram è stato acquistato già da tempo da Facebook, che, proprio negli scorsi mesi stava cercando di ottenere, sotto le sue grinfie ma non riuscendoci, un servizio simile, SnapChat. Quest'ultimo, per chi non lo conoscesse, è diventato molto popolare tra i più giovani e offre la possibilità di scambiare fotografie e video privatamente, file che si andranno a cancellare dal sistema dopo 24 ore (sebbene ci siano molti modi per salvarli permanentemente).

Ma avevamo proprio bisogno di Instagram Direct? Quanti sistemi che consentono l'invio privato di immagini e testi ormai esistono? Quante saranno le foto di piatti e gattini condivise anche in questa forma? Non ci resta che aspettare e vedere se e come gli utilizzatori di questo social apprezzeranno la novità.

Italia - Excite Network Copyright ©1995 - 2017