Excite

Google Project Ara: lo smartphone modulare arriverà nel 2015

Proprio ieri Google, durante la sua speciale conferenza dedicata agli sviluppatori, ha presentato il Project Ara, il suo nuovo smartphone modulare di cui da tempo si parlava e di cui, finalmente, possiamo avere maggiori dettagli.

Ancora in fase di sviluppo, tanto che lo potremmo vedere realizzato e disponibile per tutti coloro che lo vorranno acquistare solo tra un anno, questo dispositivo avrà una caratteristica davvero unica: potrà essere assemblato direttamente dall'utente che deciderà, così, quali parti comprare e quali relative performance ottenere. Proprio per questo è stato più volte associato ai LEGO: come per i famosi mattoncini, infatti, si potrà costruire il telefono secondo le varie esigenze personali.

Molti i punti interessanti di questo progetto, partendo proprio dal prezzo: il modello base, l'entry level, infatti, costituito semplicemente da processore, schermo, connessione wi-fi e pochi altri componenti, costerà intorno ai 50 dollari, a cui si potranno aggiungere altre parti. Si potrà decidere, così, di aggiungere una fotocamera, il GPS, gli altoparlanti, decidendo quanta RAM inserire, quale potenza di batteria o spazio di archiviazione.

Inoltre sarà molto importante il fattore sostituzione. Si rompe lo schermo? Esce un nuovo modello di fotocamera con maggiori MP? Benissimo, l'utente non sarà così costretto ad acquistare un nuovo smartphone ma solo la parte che più gli interessa, con un notevole profitto per Google che si sarà così creato, per anni, tanti clienti fidelizzati. E nessuno si dovrà preoccupare o rivolgersi a un tecnico per cambiare i vari slot: durante la conferenza per gli sviluppatori è stato anche mostrato quanto è semplice effettuare queste piccole modifiche, in pochi passaggi e senza compromettere la funzionalità dei vari pezzi.

Ovviamente il Project Ara non è ancora completo e in quest'anno Google deve lavorare molto per migliorare alcuni dei punti che, ancora, non sono perfetti, in primo luogo l'estetica. Al momento, infatti, lo smartphone modulare risulta essere un po' troppo spesso, e certo non in linea con le forme eleganti di Samsung, Apple, HTC e tutti i grandi top di gamma del settore.

mobile.excite.it fa parte del Canale Blogo Tecnologia - Excite Network Copyright ©1995 - 2017