Excite

Google Play Store: rimborsi, Paypal e tutte le novità per Android

Google Play ha, in questi giorni, cambiato alcune delle sue politiche dedicate all'acquisto delle app: dopo il suo aggiornamento della scorsa settimana con cui ha introdotto nuove forme di pagamento in alcuni paesi, come Paypal, arrivano, ora, alcune modifiche alle sue norme sul rimborso delle applicazioni acquistate.

Se, infatti, inizialmente queste potevano essere provate per 24 ore, lasso di tempo in cui si poteva decidere che l'app non ci interessava e disinstallarla dal nostro device chiedendo indietro i soldi, recentemente il termine era stato abbassato a soli 15 minuti. Davvero troppo poco secondo i più per provare una applicazione complessa, magari un gioco, che potrebbe risultare ottima a primo impatto, salvo poi, dopo alcune ore, presentare alcuni problemi.

Proprio per questo Google ha deciso di estendere il tempo a nostra disposizione allungandolo sino a 48 ore, ma a patto di seguire alcune regole molto semplici. Il tempo base per la richiesta del rimborso, infatti, rimane sempre dei classici 15 minuti durante i quali le procedure rimangono le stesse: se, però, si verificassero alcuni problemi entro i primi due giorni, direttamente dal pannello degli ordini del Google Play (a cui si accede dal proprio profilo utente) e qui andare sull'app che interessa, cliccare sui tre puntini verticali vicino al suo nome e da qui andare su “Segnala un problema”. Sarà, infine, possibile chiedere un rimborso dopo le 48 ore, i cui soldi saranno interamente a carico dell'azienda di Mountain View, ma, ovviamente, sono stati studiati degli speciali protocolli per evitare che le persone possano approfittare di queste agevolazioni, evitando, così, possibili frodi.

Ma questa non è l'unica novità di Big G per il suo Android Store: durante il fine settimana, infatti, è stato rilasciato un corposo aggiornamento che è andato a influire sull'estetica del Google Play e sulle sue modalità di pagamento. Oltre aver introdotto in 12 paesi (tra cui l'Italia) la possibilità di acquistare le applicazioni utilizzando Paypal, ha, infatti, cambiato alcuni aspetti rendendo trasparente la barra di intestazione superiore e semplificando autorizzazioni, informazioni aggiunte oltre al campo dedicato ai commenti e alle valutazioni.

mobile.excite.it fa parte del Canale Blogo Tecnologia - Excite Network Copyright ©1995 - 2017