Excite

I 10 modi in cui Whatsapp ci ha cambiato la vita: i danni e le ansie per l'app di messaggistica

La tecnologia porta moltissimi vantaggi ma può anche creare danni e ansie. Ne sanno qualcosa i milioni utenti di Whatsapp che vengono colpiti sempre più spesso da una vera e propria sindrome. Come l'app di messaggistica ha cambiato la nostra vita? Noi vi segnaliamo dieci casi.
1) Partiamo dal "messaggio visualizzato". Se hai visualizzato dovrai spiegare il perchè non hai risposto, se invece non hai visualizzato dovrai spiegare cosa stavi facendo in quel momento. Insomma non si scappa dalla crudeltà delle spunte blu.
2) Perchè eri su Whatsapp alle due di notte? Perchè eri online e non hai risposto? L'ultimo accesso può cambiare giornate e discussioni. Ora si cerca una soluzione per poterlo nascondere a tutti. Speriamo.
3) Quello che scrivi resta per sempre e poi ti si ritorce contro. Come? Basta fare uno screenshot e dimostrare a tutti cosa avevi detto. Consiglio: pesate le parole.
3) Quello che scrivi resta per sempre e poi ti si ritorce contro. Come? Basta fare uno screenshot e dimostrare a tutti cosa avevi detto. Consiglio: pesate le parole.
4) Regola numero uno: togliere la localizzazione dalla app. Scrivere sono a letto e risultare in discoteca alle quattro del mattimo potrebbe crearvi non pochi grattacapi con la partner.
5) Chi di voi non è coinvolto in un gruppo? Migliaia di messaggi al giorno, notifiche infinite. Se non rispondi sembra brutto ma non puoi abbanondare la conversazione altrimenti sembri scortese.
6) L'ansia dal gruppo dalle migliaia di messaggi può essere risolto silenziandolo e non ricevendo le notifiche. L'ansia però resta quando ti chiedono: hai letto quello che ho scritto nel gruppo?
6) L'ansia dal gruppo dalle migliaia di messaggi può essere risolto silenziandolo e non ricevendo le notifiche. L'ansia però resta quando ti chiedono: hai letto quello che ho scritto nel gruppo?
7) Non hai le cuffie e ascolti la nota vocale ma magari è un messaggio imbarazzante e lo sentono almeno venti persone intorno a te.
8) Una persona vi infastidisce o proprio non la sopportate? La soluzione è bloccare il contatto ma non resterà un segreto, l'altro si accorgerà della vostra scelta.
9) Il tipo di emoticon inviato dipende dal grado di confidenza, quindi fate attenzione: un cuore mandato alla persona sbagliata vi può creare molti problemi.
10) Non sarà come Facebook ma ognuno usa uno status diverso per il proprio account. Se si arrabbiano si sfogano così, altri li ignorano.
10) Non sarà come Facebook ma ognuno usa uno status diverso per il proprio account. Se si arrabbiano si sfogano così, altri li ignorano.

Italia - Excite Network Copyright ©1995 - 2017