Excite

Fairphone 2: lo smartphone eterno che puoi riparare da solo, cambi i pezzi come in un puzzle

  • fairphone.com

di Simone Rausi

Vuoi cambiare il processore del tuo smartphone? Puoi farlo da solo, anche se non sei un tecnico o uno smanettone tecnologico: basta staccare la scocca, rimuovere lo schermo et voilà, ecco a disposizione tutti i componenti interni da svitare e riavvitare con estrema facilità. Tutto questo a condizione che tu possieda un Fairphone 2.

Smartphone: servono 13 tonnellate di acqua per farli, emergenza ambiente

La casa di produzione olandese ritorna con questo secondo modello di smartphone che arriva sulla scia del predecessore. Stessa filosofia (realizzazione con prodotti equi e solidali e componenti modulari) ma ancora più facilità nella sostituzione del singolo pezzo. Fairphone 2 è una sorta di “puzzlephone”. È realizzato in modo intuitivo così che anche i meno esperti siano in grado di auto riparare il proprio dispositivo.

Lo scopo è quello di creare un telefono “eterno”. Ogni qual volta un componente invecchia, non funziona più o non è più performante come prima, basterà intervenire individualmente per sostituirlo. Se si riga lo schermo o le casse smettono di funzionare non sarà più necessario comprare un nuovo telefono o portare quello danneggiato al centro assistenza. Questo, naturalmente, servirà a ridurre gli sprechi e ad organizzare meglio la catena produttiva. Una filosofia green che, probabilmente, poco piacerà alle più importanti lobby del settore. Ma quali sono le caratteristiche di Fairphone 2?.

Processore Snapdragon 801, 2GB di RAM, display da 5 pollici con Gorilla Glass 3, fotocamera da 8 megapixel, slot microSD, dual-SIM, connessione 4G. I primi modelli saranno acquistabili dal prossimo autunno. Il prezzo? Non proprio di fascia bassa: 525 euro, ma lo si può vedere come un investimento a lunga scadenza.

mobile.excite.it fa parte del Canale Blogo Tecnologia - Excite Network Copyright ©1995 - 2017