Excite

Come verificare se il cellulare è rubato: ecco tutti i modi per scoprirlo

Comprare un nuovo cellulare non è mai una decisione semplice. Comprare un cellulare nuovo, invece, non è per forza l'unica via. Spesso, infatti, i migliori affari sono quelli fatti tramite il mercato dell'usato. A volte, però, i rischi di incorrere in qualche truffa o nella più classica delle fregature ci sono e rappresentano una possibilità da evitare con tutti i mezzi possibili. Tutto ciò sopratutto in un'epoca, quella di Internet, in cui l'offerta si è ampliata a tal punto che chi domanda può correre il rischio di trovarsi in una giungla fatta di poche certezze e molte insidie. Proprio per questo, nel momento in cui si acquista un dispositivo mobile di seconda mano è consigliabile svolgere alcune piccole prove che possano verificare la bontà del prodotto che ci si accinge ad acquistare.

    Getty Images

Il codice IMEI: cosa è e a che cosa serve

In pochi minuti, reperendo alcune semplici informazioni, infatti, sarà possibile sapere quasi tutto sullo smartphone che si sta pensando di comprare. Passaggio fondamentale è quello di conoscere il codice IMEI che identifica il dispositivo in questione. Acronimo di "International Mobile Equipment Identity", questa codice composto da 15 cifre permette di riconoscere in modo univoco qualsiasi apparecchio cellulare. Una volta scoperto, sarà possibile risalire a tutte le informazioni di stato dell'oggetto in questione. Attraverso di esso si potrà sapere se il terminale è rubato, bloccato o falso. Proprio a questo riguardo, infatti, è fondamentale sapere che nel momento in cui venisse smarrito un qualsiasi device mobile è consigliabile fare una denuncia alle autorità per il furto o lo smarrimento. Nel procedimento si renderà necessario, però, fornire il codice IMEI relativo al terminale perso.

Come scoprire il codice IMEI del cellulare e come utilizzarlo

Tutti i dispositivi che sfruttino la tecnologia cellulare (GSM, GPRS, EDGE, UMTS, HSDPA/HSUPA, LTE) sono dotati di codice IMEI ed è possibile reperirlo in diverso modo. Per tutti i modelli, la stringa di 15 cifre è scritta sulla confezione all'interno della quale era contenuto il device al momento dell'acquisto. Inoltre, per alcuni modelli è presente all'interno del vano batteria, mentre per altri è possibile ricavarlo direttamente dal menù delle informazioni generali. In ogni caso, un modo molto semplice per scoprirlo è quello di digitare *#06# e far partire la chiamata (dal cellulare del quale si desidera conoscere il codice). Una volta ottenuto il Codice, basterà utilizzare uno dei diversi siti online che permettono di risalire a tutte le informazioni su un singolo apparecchio partendo dall'IMEI. In questo modo si avrà finalmente un dossier dettagliato sul cellulare in questione: che sia rubato, bloccato, falso o nella Blacklist lo potrete sapere.

iPhone, come scoprire il codice IMEI e come utilizzarlo

Ad esempio, per quanto riguarda la Apple, se l’iPhone o il dispositivo da controllare è già in tuo possesso, puoi scoprire facilmente il suo codice IMEI entrando nel menu Impostazioni > Generali > Info del dispositivo. In alternativa, comunque, potrai trovare il codice sulla confezione. Una volta ottenuto il codice IMEI, uno dei primi tentativi che possono essere fatti per scoprire se il dispositivo è rubato è contattare l’assistenza clienti Apple al numero 199 120 800 chiedendo all’operatore se il device a cui corrisponde l’IMEI in tuo possesso risulta bloccato o denunciato per furto/smarrimento.

mobile.excite.it fa parte del Canale Blogo Tecnologia - Excite Network Copyright ©1995 - 2017