Excite

Clash of Clan, i pedofili adescano i bambini sulle app di giochi

  • Clash of Clans

I rischi del web sono sempre maggiori soprattutto per i bambini piccoli che in maniera precoce si attaccano a smartphone e tablet ad appena tre anni. Qualche anno in più e sono alle prese con le app di giochi che però non sono così sicure come sembrano. E' necessario che i genitori siano a conoscenza dei pericoli del caso e soprattutto che l'ultima frontiera dei pedofili sono proprio queste applicazioni che tanto divertono i propri figli.

Un'inchiesta del Manchester Evening News spiega che i malintenzionati usano sempre di più i social network tra cui Instagram e un gioco molto noto "Clash of Clan", quasi 400 bambini sotto i sette anni nella città inglese vengono adescati proprio in questo modo. La caccia al minore avviene sui vari social tra cui Facebook e Whatsapp, cercano i bambini dove i bambini ci sono e questa vale online e offline.

Twinkle, l'app che ti avvisa se bambini o anziani si allontanano

Clash of Clan è un gioco in cui si costruisce e sviluppa un villaggio, si collabora con altri utenti attraverso appositi gruppi ed è proprio qui che si prova "l'approccio". Si approfitta della situazione, i genitori pensano che il bambino stia solo giocando al sicuro proprio mentre i pedofili si avvicinano con mire pericolose.

L'invito è di tenere gli occhi aperti, non è necessario eliminare le app di giochi basta solo fare maggiore attenzione ed evitare interazioni con utenti anonimi. A volte per bambini così piccoli non sarebbe meglio una passeggiata al parco?.

Italia - Excite Network Copyright ©1995 - 2017