Excite

CES 2013: Ubuntu Phone è realtà

Semplificare la vita degli utenti grazie a dispositivi interconnessi tra di loro e dove tutto è possibile: ecco com’è stato, nel corso del CES 2013, presentato il nuovo sistema operativo per telefonia mobile, Ubuntu Phone.

Video Ubuntu Phone: la presentazione

Ebbene sì, il 2013 potrebbe veder arrivare un nuovo competitor nel sempre più affollato mondo dei sistemi operativi mobili, Ubuntu, che si propone di migliorare l’esperienza mobile grazie a tutta una serie di innovazioni e migliorie, prima tra tutte unendo il sistema operativo di computer, smartphone e tablet. Per funzionare non necessiterà di alcun tasto fisico (con la conseguente sensazione di avere uno schermo più grande), avrà una serie di Web Apps e una scrollbar innovativa che permetterà di navigare in maniera ancora più facile e intuitiva.

In occasione del CES 2013 di Las Vegas, il nuovo Ubuntu Mobile è stato mostrato in azione su un Galaxy Nexus: device che, però, non soddisfa a pieno tutti i requisiti di questo Sistema Operativo che, invece del processore da 1.2 GHz dual core, necessita, per essere performante, di uno che sia almeno 1.2GHz.

A questo punto è logico chiedersi quanto potrebbe costare un device in grado di supportare questo OS: direttamente dal sito internet di Ubuntu arriva una sorpresa. I requisiti minimi di sistema differiranno a seconda delle performance che vogliamo: ci sarà, dunque, uno smartphone Ubuntu di fascia bassa, in grado di funzionare con elementi di dispositivi che attualmente costano un centinaio di euro (processore Cortex A9 da 1GHz, 512Mb/1GB di RAM E 4/8 GB di memoria espandibile), ma anche una versione più performante e costosa (Quad-Core A9, Intel Atom, 1GB minimo di RAM).

Non ci resta che attendere ulteriori annunci su questo Ubuntu phone e sui dispositivi che lo supporteranno.

mobile.excite.it fa parte del Canale Blogo Tecnologia - Excite Network Copyright ©1995 - 2017