Excite

Cellulari, quando si spiano le emozioni

Con i cellulari si ha già un rapporto molto stretto. Lo si brandisce quando si fa una fila in un ufficio pubblico, si gioca con le sue funzioni in pausa pranzo, si aggiorna lo stato di Facebook mentre si è sul treno. Vi basterà questo per capire quanto è entrato nelle nostre vite: ma non solo. In realtà, i cellulari in futuro ‘miglioreranno’ il rapporto con noi, facendosi voler bene solo per il fatto di capire sempre quali sono i nostri stati d’animo. Non pensate sia possibile? La risposta si chiama Blackberry Empathy e sarà presentato a breve.

Un cellulare che, oltre ad avere un design molto bello- si tratta di un mini prisma sottilissimo- è anche molto funzionale. Infatti è studiato per il web 3.0, ha un profilo sia professionale che orientato al mondo dei social, ma, meraviglia delle meraviglie, ha anche un anello biometrico che si mette in contatto con il nostro corpo, ‘leggendo’ stato fisico e umore. Questo gioiellino sarà in grado di dirci se ci sentiamo bene o male, qual è il nostro umore mentre leggiamo un messaggio e sarà anche in grado di proporci attività utili al nostro stato.

Tra i cellulari è il primo che sperimenta la simbiosi con l’uomo. Tutte le ricerche dei cognitivisti dimostrano che il futuro sarà proprio delle emozioni e delle esperienze: questo Blackberry anticipa le tendenze dimostrandosi un vero e proprio amico tascabile. Che non si sostituisce di certo ai veri ma fa davvero comodo. Soprattutto quando non ti capisce nessuno.

foto©india-server.com

Italia - Excite Network Copyright ©1995 - 2017