Excite

Cellulari a rate senza busta paga: si può fare?

  • Foto:
  • Flickr

I cellulari pagati a rate senza busta paga sono spesso inseriti in mini finanziamenti che lo stesso punto vendita propone. Infatti, il credito al consumo, anche per cifre relativamente piccole come possono essere 300 o 600 euro è in ascesa. Questo perchè la crisi ha reso molto meno possibile pagare in contanti anche beni non molto costosi e molto più facile la rateizzazione. In genere, ci sono sempre campagne di finanziamento a tasso zero presso i punti vendita cellulari.

Infatti, se visitate un mega store di elettronica troverete sempre l'ufficio finanziamenti. Che, appunto, una volta era impegnato a finanziare acquisti di migliaia di euro e ora invece si trova davanti richieste di finanziamento anche per poche centinaia di euro. In realtà, a gestire questi finanziamenti ci sono le classiche agenzie di Findomestic, Agos e Santander. In genere, tutti i finanziamenti richiedono una busta paga ma se l'importo finanziato è veramente esiguo, allora si soprassiede. In genere, basta una firma di garanzia di un parente o anche di un amico per far andare a buon fine la richiesta.

Ma anche in questo senso, bisogna stare attenti: assicuratevi che ci sia un tasso reale a zero e comprate a rate solo se l'acquisto vi serve sul serio, magari per lavoro. Non lasciatevi affascinare troppo dall'acquisto a rate perchè in realtà bisogna poi fare i conti tutti i mesi con un impegno economico che, travolti dalla voglia di comprare, si finisce con l'ignorare. Soprattutto, fate sempre il calcolo sul totale che andate a restituire con un finanziamento e sulle spese di istruttoria. Spesso, il gioco non vale la candela!

mobile.excite.it fa parte del Canale Blogo Tecnologia - Excite Network Copyright ©1995 - 2017