Excite

BitStrips: Google Strips si prepara a sfidare la famosa app

Bitstrips ha invaso i nostri cellulari, i nostri tablet e, sopratutto, le nostre bacheche di Facebook: un'applicazione di successo, forse un po' troppo abusata, il cui predominio potrebbe essere a breve messo in discussione da Google e il suo Google Strips: ma di che cosa stiamo parlando?

Immagini Bitstrips: perché ci piace così tanto?

Google Strips è un progetto, ovviamente realizzato da Big G, per creare vignette da inserire nei social, Google + in primis: una copiatura? Stando alle tempistiche sembrerebbe proprio di no: la registrazione del servizio, infatti, richiesta da quasi tre anni, sembrerebbe aver avuto esito positivo solo qualche settimana fa, proprio in pieno boom di BitStrips e simili.

Ma, quello che da tutti è stato ribattezzato come Google Strips (proprio per fare il verso a BitStrips), avrà caratteristiche proprie, in primo luogo il non essere legato a un'app ma ai social network, in particolar modo, come avevamo già accennato, a Google +. Le vignette avranno il non semplice compito di rendere più spiritoso e attraente sopratutto quest'ultimo, che ancora non è riuscito a farsi strada tra l'egemonia di Twitter e, sopratutto, di Facebook, andando ad adottare ballon, colori ed espressioni comiche anche per quanto riguarda hangouts e commenti.

Punto innovativo per Mountain View, la possibilità di creare intere sequenze di vignette, semplicemente, senza ricorrere a programmi terzi come Photoshop e in grado di essere utilizzate per i più vari scopi, anche elettorali o di auto promozione. In fondo, l'idea di creare strisce comiche non è nuova: già con Microsoft Comic Chat potevamo sbizzarrirci, nei vecchi Windows 95 e Windows 98, in chat a fumetti, e negli anni successivi creare avatar sempre più veritieri.

Ora non ci resta che attendere Google Strips, per capire quanto questo assomiglierà a Bitstrips e quale sarà il suo successo.

mobile.excite.it fa parte del Canale Blogo Tecnologia - Excite Network Copyright ©1995 - 2017