Excite

Asus PadFone Mini: da smartphone a tablet in poche mosse

È stato presentato mercoledì scorso il nuovo PadFone Mini, versione in piccolo del device che riesce trasformarsi da smartphone a tablet, in poche mosse: realizzato da Asus, ecco tutte le peculiarità di questo attesissimo prodotto.

Immagini PadFone Mini

Nasce proprio per gli indecisi, per chi, magari, a casa vorrebbe poter utilizzare un tablet e in mobilità solo uno smartphone, ma non vuole acquistare due dispositivi differenti: Asus PadFone Mini riesce a essere entrambe le cose grazie alla sua possibilità di staccarsi/attaccarsi dalla parte principale, in maniera rapida e veloce, grazie all'apposito attacco verticale posto nella parte posteriore. In questo modo si potrà passare, in pochi gesti, da uno schermo a 7 pollici con risoluzione da 1280 x 800 a uno da 4,3 pollici con risoluzione da 960 x 540 pixel.

Ognuna delle due parti sarà dotata di una batteria propria, anche se non molto potente, in quanto abbiamo solo 1.500 mAh per lo smartphone e 2.200 mAh per la Padfone Station, ma sarà proprio la possibilità di utilizzare quest'ultima quando la prima è scarica a dare maggiore potenza al dispositivo.

Tra le altre caratteristiche troviamo la presenza di Android 4.3 Jelly Bean, una fotocamera da 8 Megapixel, la presenza di una doppia SIM e della slot per Micro SD. Disponibile in tre varianti colore, nero, bianco e rosa, almeno per il momento non arriverà in Italia: i primi paesi in cui debutterà saranno Cina, Taiwan, Singapore, Indonesia, Hong Kong e Russia.

Per quanto riguarda il prezzo, il Padfone Mini di Asus sarà in linea con tutti gli altri terminali di fascia media, e si aggirerà intorno ai 400 dollari (l'annuncio parla di NT$ 11,990, pari a $405) ed è quindi probabile che in Europa sarà prossimamente venduto a 399 euro.

mobile.excite.it fa parte del Canale Blogo Tecnologia - Excite Network Copyright ©1995 - 2017