Excite

Apple-Ferrari, si lavora per l'iCar? Cue da Cupertino a Maranello

  • Facebook

Si chiama Eddy Cue ed il suo nome a molti non dirà tanto, eppure è l'uomo che accocia la distanza tra la California e l'Emilia-Romagna, più precisamente tra Cupertino e Maranello, Apple e Ferrari. Il tutto in funzione di una sinergia, che secondo alcune indiscrezioni potrebbe portare, un giorno, alla cosiddetta iCar.

Ecco chi è Eddy Cue

Per ora siamo nel campo della fantascienza, ma entrare nel mercato delle auto è una idea che frulla nelle menti della casa di Cupertino già da un po' di anni. Quantomeno dal 2007, anno in cui l'allora Ceo Steve Jobs ebbe un incontro con i vertici della Volkswagen, un abboccamento importante, da cui nacqua la Volkswagen Up!. Una Concept Car con interfaccia uomo-macchina che ricordava molto da vicino lo stile Apple.

Cupertino adesso potrebbe riprovarci, puntando su un altro cavallo, pardon cavallino, vincente. Ferrari. Un abbraccio, quello tra due dei marchi più conosciuti al mondo, da cui potrebbero fuoriuscire nuovi frutti.

In fondo, la Apple ha già stretto accordi con BMW, General Motors, Mercedes, Land Rover, Jaguar, Audi, Toyota, Chrysler e Honda, in merito al posizionamento di un tasto sul volante, grazie al quale "parlare" alla vettura attraverso Siri, il dispositivo di riconoscimento vocale tanto caro alla azienda californiana.

Ora Cue, da 23 anni al servizio della Apple (uno dei top manager più importanti, insieme a Steve Jobs sviluppò, concretizzandola, l'idea degli Apple Store) entra a far parte della Ferrari. Cosa c'è sotto? E' un passo verso la nascita di una automobile interamente in stile Apple? Staremo a vedere.

Intanto, si registrano le parole di Luca di Montezemolo, che così ha salutato il nuovo approdo a Maranello: "Sono molto lieto che Eddy Cue entri oggi a far parte del Consiglio, la sua profonda esperienza nel dinamico e innovativo mondo di Internet ci sarà d'aiuto".

Italia - Excite Network Copyright ©1995 - 2017