Excite

Android Market si rifà il look: nasce Google Play

Da alcuni giorni gli utenti più accorti del motore di ricerca di Mountain View si saranno resi conto dell'introduzione nella barra di navigazione del sito di una nuova voce.

Si tratta del collegamento al ben noto Android Market, adesso ribattezzato Google Play, che consente di scaricare migliaia di applicazioni dedicate all'universo dei device Android.

Parola d'ordine: accorpare i servizi offerti

Senza alcun preavviso, come un lampo a ciel sereno, il ben noto Android Market è divenuto Google Play. Al di là dei nomi, cosa differenzia il nuovo progetto dal market al quale tutti gli utenti del sistema operativo di casa Google sono abituati?

Lungi dall'essere un semplice rebranding, Google Play è di fatto un portale che ospita creazioni ed applicazioni di terze parti, consentendo l'acquisto di app, musica, e-book ed a breve anche film, da utilizzare su smartphone e tablet targati Android.

In altri termini, Google Play può essere inteso come una sorta di megastore, accessibile sia dal web che mediante device Android, dove poter acquistare qualsiasi applicazione si necessiti per i propri scopi.

In questo nuovo progetto, oltre all'Android Market, sono confluiti anche diversi altri servizi della immensa nonché frammentata galassia creata da Mountain View come Google Music e Google eBookStore.

L'obiettivo che il colosso di Page e Brin ha in mente risulta chiaro: dare del filo da torcere alla casa di Cupertino ed al suo Apple Store imponendo il più possibile il proprio sistema operativo.

Si tratta di una battaglia senza esclusione di colpi per il predominio di un mercato, quello dei device mobili e delle relative applicazioni, che nonostante il già elevato grado di sviluppo vedrà nei prossimi anni un vero e proprio boom. Guadagnare attualmente quote di mercato comporterà di essere nel medio termine uno dei pochi player mondiali in un settore con alcuni miliardi di potenziali clienti e ricavi stratosferici.

Google Play ed il futuro di Android

La trasformazione dell'Android Market in Google Play testimonia quanto il gigante di Mountain View creda nel progetto Android. Attualmente il market contiene poco più di 400.000 app, tra gratuite ed a pagamento, per soddisfare qualsiasi tipo di esigenza: da quelle professionali a quelle ludiche.

Notevole anche la percentuale di penetrazione dei device Android. La scelta di optare per un modello open da parte di Google si è rivelata vincente consentendo alle maggiori case costruttrici di hardware del pianeta come Samsung, LG, HTC, Motorola e numerose altre di adottare il nuovo sistema operativo sui loro terminali.

mobile.excite.it fa parte del Canale Blogo Tecnologia - Excite Network Copyright ©1995 - 2017