Excite

Nokia e Microsoft: insieme per contrastare Apple e Google

In termini assoluti il Symbian di Nokia rimane a tutt'oggi il sistema operativo per smartphone più utilizzato al mondo. Ma ancora per poco. Il colosso finlandese dei cellulari, infatti, sta perdendo paurosamente quote di mercato, passando nell'ultimo anno dal 46,9% al 37,6%. La ragione è evidente: l'ingresso nel mercato della telefonia di nuovi giovani competitori.

Primi fra tutti Google, in crescita geometrica col suo Androyd, e Apple, che con gli iPhone ha sbaragliato la concorrenza sul mercato degli smartphone. Per reagire alle mutate condizioni di mercato, Nokia ha da poco siglato un accordo con Microsoft.

In una lettera aperta fra i CEO delle due società si legge: 'Ci sono altri ecosistemi mobili: daremo loro fastidio.Ci saranno sfide: le supereremo. Il successo richiede velocità: saremo veloci.' Allo stesso tempo però in cui annunciava la collaborazione con l'azienda di Bill Gates, il neo-CEO di Nokia Stephen Elop preannunciava anche tagli sostanziali della forza lavoro nelle fabbriche del gruppo sparse per il mondo.

D'altronde, il piano di Elop, in passato manager di Microsoft, è di crescere non più soltanto per quanto riguarda le unità vendute ma anche nei servizi collegati (applicazioni, musica online, ecc.). Pur rimanendo in attesa dei primi risultati commerciali frutto della collaborazione con Microsoft, la fiducia di analisti e investitori sulle capacità di Nokia di risollevarsi è minima. Anche dopo l'annuncio dell'accordo, infatti, Nokia è arrivata a perdere un 10%. La sensazione è che l'accordo farà più bene all'azienda di Redmond che alla multinazionale finlandese.

(foto © komonews.com)

mobile.excite.it fa parte del Canale Blogo Tecnologia - Excite Network Copyright ©1995 - 2017