Excite

3nder, arriva l'app per chi vuole farlo a tre: come funziona e dove si trova

  • 3nder

di Simone Rausi

Per le storie d’amore c’è Tinder, per gli incontri occasionali con gli sconosciuti si può usare Whiplr, nel caso abbiate voglia di un giro di giostra con un manzo residente a pochi metri c’è Grindr ma a chi rivolgersi per soddisfare l’impellente voglia di un rapporto a tre? Niente panico! Da oggi c’è 3nder.

Whiplr, l’app per fare sesso con gli estranei

Il funzionamento è analogo a quelle delle altre applicazioni per incontri. Si sfoglia il catalogo di facce (quando va bene), si crea il contatto con la persona che ci procura un prurito all’incrocio dei pali e poi ci si vede. A chi tocca nun se ngrugna e passa la paura. Questa volta però, tutto è moltiplicato perché, lo scopo ultimo, è quello di avere un rapporto a tre o – per usare una parafrasi più poetica – “incontrare persone che la pensano come voi ed esplorare la vostra sessualità lontano dalle pressioni sociali". Questo lo dice Dimo Trifonov, l’ideatore 25enne dell’applicazione.

3nder è stato definito “un parco giochi illimitato e ricco di opportunità”, “un piccolo rifugio”, “un’isola felice per etero, gay, bisex, polisessuali e pansessuali”. Insomma, praticamente c’è spazio per tutti. D’altronde, quando lo schema è quello a triangolo, le combinazioni sono almeno tre alla terza e tutto è ampiamente personalizzabile. La prerogativa assoluta è la privacy: serviranno codici e impronte digitali per accedere al pannello di 3nder quindi, a meno che il vostro lui, o la vostra lei, o le vostre lei, o i vostri lui non vi filmino e vi sbattano su internet, nessuno saprà di come amate passare il tempo. Un passo inevitabile, quello dell’app per rapporti a tre perchè, come ama far sapere Trifonov, “La nostra percezione di amore sta evolvendo al di là delle norme sociali”.

Come se aveste ancora bisogno di essere convinti (cosa che è già avvenuta al terzo rigo), vi diciamo che l’app è giù un successone dai grandi numeri. Lanciata nel Regno Unito meno di un anno fa, 3nder ha già superato il milione di download e gli utenti crescono di mese in mese. La trovate sull’App Store, naturalmente a patto che abbiate un device Apple. Gli Android dovranno ancora farsi bastare il classico missionario. E adesso le brutte notizie: è a pagamento. Ci sono diverse formule di abbonamento ma, i primi sette giorni sono aggratis. Avete una bella settimana per darvi alla pazza gioia. Forse conviene prendere delle ferie...

mobile.excite.it fa parte del Canale Blogo Tecnologia - Excite Network Copyright ©1995 - 2017